Bonus Verde:

La legge di Bilancio 2018 ai commi 12,13,14 ha introdotto il c.d Bonus Verde.

Il Bonus Verde prevede un agevolazione per le persone fisiche concernente la detrazione dall’IRPEF del 36% delle spese sostenute fino al 2018.

Il massimale di suddette spese è pari ad euro 5.000,00, da spalmare in dichiarazione in 10 rate annuali.

Interventi previsti dal Bonus Verde:

Gli interventi agevolati compresi nel nuovo Bonus Verde riguardano principalmente interventi di sistemazione a verde di aree scoperte private di edifici esistenti, singole unità immobiliari, pertinenze e recinzioni.

In particolare per sistemazione a verde si intende:

  • la fornitura e messa a dimora di piante o arbusti;
  • la riqualificazione di tappeti erbosi;
  • il restauro e il recupero del verde relativo a giardini di interesse storico e artistico;
  • la realizzazione di coperture a verde;
  • la realizzazione di giardini pensili.

Si segnala che sono ricompresi nell’incentivo anche gli interventi relativi alla realizzazione di impianti di irrigazione e pozzi.

Sono ricomprese all’interno dell’agevolazione anche i costi di progettazione e manutenzione relative all’intervento.

Soggetti Beneficiari:

I soggetti che possono usufruire dell’ aegevolazione sono i contribuenti  (soggetti ad IRPEF) che possiedono o detengono, in forza di un titolo idoneo, l’immobile sul quale sono effettuati gli interventi, compresi nudi proprietari, usufruttuari, inquilini o comodatari.

Modalità di pagamento:

La manovra relativa al Bonus Verde prevede che per poter usufruire dell’agevolazione bisognerà:

  • documentare l’intervento ( il quale può comprendere anche costi di progettazione e manutenzione dell’opera);
  • provvedere al pagamento secondo un metodo tracciabile mediante l’utilizzo di bonifici parlanti.

Per qualsiasi chiarimento lo staff di Commercialista Solutions è a vostra completa disposizione.

 

Lascia un commento

A vostra disposizione